16. (Gravidanza) isterica

Cinque giorni che ho più fame del solito. O meglio, all’ora dei pasti l’appetito è pressoché inesistente e la voglia di cucinare ancor minore. Ma poi, dopo aver mandato giù qualcosa a fatica, si apre la voragine e sopraggiunge la voglia famelica e insolita di cose insane.
Diversi giorni che mi ritrovo inchiodata alla scrivania ma con il cervello completamente assente. Di solito l’avvicinarsi delle scadenze mi sprona a lavorare con più intensità, ma questo giro niente: capacità di concentrazione prossima allo zero.
Vari giorni che non ho nessuna voglia d’uscire, di truccarmi, di disfare e brigare. Tutto quello che vorrei è dormire e non svegliarmi fino a settimana prossima, per tentare di recuperare tutto il sonno che l’afa delle ultime settimane mi ha sottratto.
Tutto il giorno che lotto invano contro quanto ho appena detto e l’unica cosa che mi riesce è intristirmi rassegnata. In un qualsiasi altro momento della mia vita mi sarei innervosita a mille; sta volta non ho la forza di fare neanche questo. In più sarà il caldo, ma alle volte ho degli svarioni non indifferenti. E in tutto questo sono 7 giorni che devono tornarmi e ancora niente (il che però può essere normale, visto che da questo punto di vista sono la sregolatezza fatta persona).
Così mentre oggi ero alla scrivania, mi sono chiesta se non fosse il caso di fare un test di gravidanza. Ci penso un po’, faccio due conti e poi mi dico: "Se credi nello spirito santo perché no?!"… In fin dei conti non ho mai fatto stronzate! Ma poi mi sono chiesta se ci fosse stata possibiltà  di "contaminazione" tramite avvicinamenti vari, strofinamenti o (pre)contattiCi penso. Ancora 3 secondi di lucidità e poi imbocco la tangente: "Secondo il dentista il precontatto è stato la causa del mio ultimo dolore dentale… Oddio, son settimane che non passo il filo e si nota. Senti che tartaro! Ci vorrebbe una pulizia… Ma forse quella del viso è più urgente… Anche se in realtà al momento non esiste emergenza maggiore della ceretta… Quando troverò il tempo di fare tutto questo?!… No, dormire! La prima cosa è dormire!… Poi lavare e stirare… Dio che sonno… Ho fame. Un po’ di cioccolata magari…"
Capite cosa intendevo a proposito di distrazione?! Mi basta un minima cosa per deviare letteralmente la rotta. In certi momenti non riesco a mettere 2 pensieri logicamente concreti uno in fila dietro l’altro! Cosa mi sta succedendo? Forse mi ci servirebbe una vacanza!
E comunque altro che dolce attesa! Qui si tratta di gravidanza isterica! Nel senso che sono gravida di un’isterica propensione per le cazzate.
Qualcuno mi rigeneri, vi prego!

12. Dolce piacere

Dopo tanto questa sera mi è ricapitato di aver voglia di magiare dolci, dolciumi e schifezze.
Sarà stato per via della giornata un po’ noiosa e poco produttiva, sarà che devono tornarmi. Sta di fatto che dopo tanto tempo, mi sono concessa di mangiucchiare un po’ tutto quello che volevo e posso dirmi sicura che non avesse niente a che fare con la compulsività. Per la prima volta mi sono sentita libera da calcoli, rimorsi e frustrazioni, e mi sono gustata e goduta in assoluta serenità cose che prima avrei reputato assolutamente off limits.
Sono piccole cose, lo so. Ma mi piace vederle come i passi di un cammino che avanza verso l’equilibrio (quello vero spero), come piccole vittorie che sostengono e motivano i sacrifici e gli sforzi quotidiani.
Per una volta penso dunque di potermi complimentare da sola… Brava Lolla, continua così!